Passato prossimo

 Passato prossimo con avere

 

Passato prossimo con essere

 

 
 
 
 
Il passato prossimo è un tempo composto formato dal presente di un ausiliare (essere o avere) e dal participio passato del verbo:
siamo andati al cinema
abbiamo mangiato una pizza
Il termine passato prossimo, potrebbe erroneamente far credere che si sta parlando di un evento avvenuto recentemente o vicino nel tempo, invece si riferisce più a una distanza psicologica che temporale, quindi è la sua relazione con il presente che ne determina l’uso.
10 anni fa mi hanno diagnosticato questa malattia.
I miei genitori si sono divorziati venti anni fa.
Il passato prossimo si utilizza per indicare un’azione compiuta in un tempo che non è ancora concluso nel momento in cui si parla, per esempio:
Azione che avviene nello stesso mese:
Questo mese avete studiato molto.
Azione che avviene nello stesso giorno:
Stamattina è arrivata una lettera.
Azione che avviene nello stesso anno:
Quest’anno ha piovuto molto
Si utilizza per indicare un’azione avvenuta in un tempo lontano però i cui effetti perdurano nel tempo presente:
Newton ha scoperto la forza di gravità.
Da giovane ho studiato elettrotecnica.
Si utilizza per indicare un’azione avvenuta al passato però non ancora terminata:
Ho cominciato a studiare 10 minuti fa.
Ha iniziato a dipingere quel quadro un mese fa.
Il passato prossimo in alcuni casi si può riferire ad avvenimenti che non sono ancora avvenuti:
Ancora 10 minuti e ho finito.
 
 
 
 

Seguimi nelle reti sociali

Podcast di Grammatica Avanzata

PROVE DI ASCOLTO

Prove di comprensione di ascolto

PROVE DI LETTURA

GRAMMATICA ITALIANA

Grammatica italiana avanzata

Esercizi interattivi di grammatica italiana

FAVOLE IN ITALIANO

Favole in italiano

VIDEO DI GRAMMATICA

Video di grammatica italiana