GRAMMATICA ITALIANA

L’aggettivo sostantivato o nominalizzato

L’aggettivo sostantivato o nominalizzato
 
 
L’aggettivo sostantivato o nominalizzato si forma dall’unione di un articolo determinativo con un aggettivo qualificativo, conferendo a questo la funzione di nome.
 
Un signore povero cercava un lavoro (aggettivo qualificativo
il povero cercava un lavoro (aggettivo sostantivato)
 
Quasi tutti gli aggettivi possono essere sostantivati, a volte questo processo occasiona che l’anteriore valore di aggettivo non venga più avvertito da chi parla o scrive, al punto che un aggettivo sostantivato può essere considerato un sostantivo a tutti gli effetti.
 
Il futuro non sarà facile 
i bovini italiani sono fra i migliori del mondo
 
L’aggettivo sostantivato può essere utilizzato per abbreviare la frase sostituendo il nome. Per esempio la frase:
 
i bambini piccoli devono essere protetti
 
può essere tranquillamente sostituita dalla frase:
 
i piccoli devono essere protetti
 
in questa frase l’aggettivo sostantivato “piccoli” sostituisce il nome “bambini”, compiendo in questo caso una doppia funzione, quella di nome e allo stesso tempo indicando anche la qualità del nome.
 
L’aggettivo sostantivato può sostituire un nome che indica qualcosa di astratto:
 
il bello (sostituisce il nome bellezza) 
il difficile (sostituisce il nome difficoltà) 
il vero (sostituisce il nome verità)
 
L’aggettivo sostantivato può anche svolgere la funzione di un avverbio:
 
chi va piano va sano e va lontano 
bisogna parlare chiaro
 
Ci sono casi in cui l’aggettivo sostantivato quando è preceduto da una preposizione può formare una locuzione avverbiale:
 
con le buone
all’antica
alla svelta
 
L’aggettivo sostantivato può indicare un’intera specie, condizione o classe di persone sia al plurale sia al singolare:
 
il coraggioso muore una volta, 
il codardo cento volte al giorno.
 
L’aggettivo sostantivato può essere accompagnato da un altro aggettivo qualificativo:
 
il freddo intenso delle alpi 
la strana calma che vissero i cristiani
 
Gli aggettivi qualificativi che indicano una nazionalità, vengono sostantivati per indicare le persone che vivono in un luogo:
 
La precisione dei giapponesi non conosce limite.
 
Possiamo anche trovare casi in cui il sostantivo può svolgere la funzione di aggettivo:
 
Questo ragazzo è l’asino della classe.
 
 



Share This